Siamo qui

Tel:  330 436344

Email: vpafoggia@gmail.com

Contatti

Volontari Protezione Animali Foggia

Via G. Matteotti 147 - 71121 (FG)

Seguici su
  • Facebook Social Icon

© 2018 VPA |  Terms of Use  |   Privacy Policy

Iniziative

  • Volontari Protezione Animali Foggia

No animali nei circhi.

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA TUTELA DEL IL BENESSERE ANIMALE E PER UNA MIGLIORE CONVIVENZA CON LA COLLETTIVITA':



Articolo 18 regolamenta <È vietata, su tutto il territorio comunale, qualsiasi forma di spettacolo o di intrattenimento pubblico o privato che contempli, in maniera totale oppure parziale, l’utilizzo di animali, sia appartenenti a specie domestiche che selvatiche o esotiche. È vietata altresì qualsiasi forma di addestramento di animali finalizzata alle attività di cui al presente comma. Per quanto concerne gli animali appartenenti a specie selvatiche ed esotiche, è consentito l'attendamento esclusivamente ai circhi a condizione che siano rispettate le disposizioni di legge nazionali e regionali>.


E le disposizioni sono contenute nell’articolo 19, che enuncia tutti i requisiti ed i parametri che ogni circo che mette tenda sul suolo comunale, dovrebbe rispettare per non trasgredire le regole. Ad esempio, per gli Elefanti devono essere riservati da Regolamento, “ricoveri coperti che garantiscano almeno 30 mq di posta individuale, almeno 15 gradi centigradi di temperatura ambiente, forniti di lettiera in paglia secca, su superfici facili da asciugare e dotate di un adeguato drenaggio di acqua e urine. Deve sempre essere loro garantita la possibilità di sdraiarsi su di un lato” e tanto altro. E così, per i leoni, le zebre, i bisonti e tutti gli altri animali che rientrano nelle cosiddette specie esotiche e selvatiche.

Le manifestazioni pacifiche dei V.P.A. Foggia si sono svolte in diversi luoghi e momenti , per urlare a gran voce: NO AL CIRCO CON GLI ANIMALI.

La prima, ha visto coinvolto il gruppo durante il mese di Ottobre 2013 quando spronato dall’arrivo del circo Orfei, ha organizzato un presidio in pieno centro durante un Sabato pomeriggio.


“Uomini sandwich” e totem volanti sorretti da palloni all’Elio, spiegavano ai passanti le condizioni di prigionia degli animali; non sono mancati confronti e disquisizioni con la popolazione interessata o critica, e il giorno successivo poco prima dello spettacolo della Domenica pomeriggio, il presidio si è spostato dinanzi al tendone del circo.

Lo scopo era anche quello di dissuadere i potenziali spettatori.

Volontari e cittadini armati di fischietti, cartelloni e megafoni hanno gridato slogan che inneggiavano al rispetto degli animali.

Alla nostra protesta si sono uniti i clacson delle auto che muovendosi a passo d’uomo tra la folla si schieravano a favore dei diritti degli animali, molto bello il cambio di rotta di alcune famiglie, che hanno preferito rinunciare allo spettacolo spiegando ai loro figli il perché sarebbe stato meglio non entrare…

Durante il periodo di permanenza del circo  si è svolta anche una manifestazione tra le mura del centro commerciale Foggiano ‘La Mongolfiera’, per offrire spunto di dialogo e contrastare la presenza di domatori e domatrici che, contro i regolamenti comunali dettati, tenevano in bella mostra un Pitone Albino, permettendo a passanti di ogni età, di disturbarlo ogni qualvolta lo desiderassero a scopo puramente ludico. 


L’ultima manifestazione contro l’uso di animali nel Circo è quella del 22 Dicembre 2013: dinamica, fluida...VIVA!!

Un girotondo composto da una cinquantina di persone che ha circondato la fontana della Villa Comunale muovendosi in modo compatto, scorrevole e ordinato. I Cartelloni che “vestivano” i V.P.A. Foggia, e i passanti partecipi, indicavano lo slogan di sempre: No Animali nei Circhi!


Cartelloni, fischietti e animazione, hanno catturato l’attenzione della gente che sceglieva, seppure per dieci minuti, di far parte di questo girotondo e di unirsi alla protesta che inneggia ad un circo diverso, pieno solo di persone capaci e spettacolari e privato di animali non consenzienti, costretti ad umiliarsi e sottomettersi lontani dalla loro terra natia in nome di un divertimento che non ha davvero nulla di piacevole per loro.

Insieme al nostro girotondo un ‘camion vela’ girava per le principali vie cittadine mostrando l’immagine di un muso di Leone tristemente appoggiato alle sbarre prima dello “spettacolo”.


Una bella realtà osservata piacevolmente riguarda i bambini, perché ad uralre “no al circo con gli animali” c’erano anche loro, complici i documentari e i genitori con ‘sale in zucca’, sono stati educati al rispetto per gli animale e ciò ci permette di essere ottimisti, e pensare che le generazioni future continueranno ad urlare questo slogan!


Rassegna stampa:

Foggia città aperta

Foggia città aperta 2

Il mattino di Foggia

0 visualizzazioni